My Logo
Home

Risparmio Energetico

  • risparmio-energetico1.jpg
  • risparmio-energetico2.jpg
  • risparmio-energetico3.jpg
  • risparmio-energetico4.jpg
  • risparmio-energetico5.jpg

Bolletta più bassa: può bastare una tenda

Una tenda è il climatizzatore più antico e mantiene ancora la sua efficacia.
Una tenda da esterni – come una a caduta o a bracci – può infatti far abbassare di alcuni gradi la temperatura interna nelle ore più calde della giornata. Con maggiore efficacia se il tessuto della tenda è scuro, perché più refrattario all’energia solare di un tessuto chiaro.

Il climatizzatore può essere acceso per meno tempo, o per niente, con un bel risparmio in bolletta. Tanto che il Parlamento Europeo riconosce la protezione solare tra le soluzioni per ridurre le spese energetiche degli edifici.

Le prestazioni energetiche

L’efficacia delle tende interne

Anche una tenda da sole può quindi migliorare le prestazioni energetiche della nostra casa.

A calcolarle e a rilasciare le certificazioni sono gli studi termotecnici. Il valore in cui si misurano è il “gtot” (guadagno passivo solare), cioè la percentuale di energia solare che il tessuto, posto di fronte a una superficie vetrata, non è in grado di respingere ma fa filtrare all’interno.

Sulle prestazioni energetiche incidono sia il tipo di tenda che il colore del tessuto. Sapete, per esempio, che una tenda da sole installata fuori da una finestra è molto più efficace di una installata all’interno? Una tenda esterna genera un abbattimento del calore pari all’85/90%; a parità di tessuto, una interna solo il 40/50%.

Gli Atelier Gibus possono mostrarvi la scheda tecnica di tutti i tessuti delle nostre tende e guidarvi nella scelta, così come consigliarvi il professionista più adatto per calcolare le prestazioni energetiche della vostra abitazione.